giovedì 23 maggio 2019
redazione@avellinofans.it
Si spera nel Coni e nel "precedente Rende". Taccone vede già la luce
* *
E' durata poco meno di venti minuti la conferenza stampa di Walter Taccone, utile quanto meno nel cercare, attraverso le parole del patron, di  fare luce sulla situazione relativa all'iscrizione al campionato, ancora compromessa secondo il parere della Covisoc che, domani, rilascerà il suo giudizio alla Figc che il giorno 20 definirà le squadre che possono fare parte del prossimo torneo cadetto.

L'Avellino, al netto di sorprese, non ci sarà. Tutte le attenzioni, nonostante l'ottimismo di Taccone, sono rivolte al ricorso da presentare al Collegio di Garanzia del Coni entro il 26 luglio e all'esito che quest'organo diramerà entro fine luglio, per il quale sussistono comunque buone possibilità di accoglimento, considerato anche il precedente del Rende dell'anno scorso. Il club calabrese, difeso dall'avvocato Eduardo Chiacchio, riuscì a convincere il Coni dopo la bocciatura della Figc per una fideiussione ritenuta non valida sostituita da un'altra fuori tempo massimo.

"La società ha ottemperato a tutti gli obblighi per l'iscrizione al campionato, ricapitalizzando la società e pagando gli stipendi a tutti i tesserati. La fideiussione rilasciata dalla Onix Asigurari per noi è più che valida e l'abbiamo presentata il 29 giugno. La Covisoc afferma che non è presente nel rating, ma siccome siamo in Unione Europea, il rating può essere sostituito dall'indice di solvibilità che, nel caso della Onix è 3.2 volte maggiore alle altre. Siccome da Roma sono venuti fuori degli "spifferi" già il 10 luglio, ci siamo attivati per ottenere una seconda fideiussione, rilasciata dalla Finworld che, dal 12 luglio, sembra avere problemi e, infatti, le società che hanno sottoscritto la polizza con questa compagnia potrebbero ottenere una proroga di qualche giorno per mettersi in regola. Proprio per questo motivo, per attestare la nostra buona fede, abbiamo stipulato una terza fideiussione con la Groupama il giorno 16, che consegneremo personalmente alla sede della Figc, in modo tale che se dovessero darci torto, ci metteremmo subito in regola. Abbiamo fatto tutto secondo i termini imposti dalla Covisoc e pretendo rispetto. Non meritiamo neppure la penalizzazione e sono certo che il 20 saremmo regolarmente iscritti al campionato".

Taccone è poi tornato anche sul comunicato della Curva Sud, che ha contestato nuovamente l'operato del presidente: "Non so cosa vogliono da me, ho pagato di tasca mia quasi 4 milioni di euro. Per queste tre polizze ho versato 150 mila euro di premi e impegnato quasi mezzo milione di euro. Cosa devo fare più? Vogliono che vada via? E vado via, trovasssero un altro stronzo al posto mio".

Infine, a margine della conferenza stampa, Taccone ha ufficializzato il nuovo Consiglio di Amministrazione composto da Roberto Di Gennaro, in qualità di amministratore delegato e di Maurizio Guerrini in qualità di collaboratore.









(mercoledì 18 luglio 2018 alle 17:38)
Avellino calcio Risultati Classifica Tifo Fotogallery Videogallery

Mail: redazione@avellinofans.it info@avellinofans.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non può in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di AvellinoFans.it è vietata!